About me

Maddalena Franguelli  è sempre stata una persona particolare, un cavallo da domare ed allo stesso tempo una ragazza sensibile e generosa, una ragazza con uno spiccato  gusto estetico; la sua creatività si manifesta sin da piccola attraverso la danza, la recitazione ma soprattutto la pittura. Con il passare degli anni il suo carattere piuttosto turbolento si scontra con il pensiero più tradizionale della famiglia, che non le permetterà di seguire il suo sogno di diventare ingegnere. Diplomata maestra elementare grazie alla  sua insegnante Suor Bonetta, architetto di grande talento, prosegue gli studi artistici trasferendosi a Milano, per poi diplomarsi all’ Accademia di Belle arti di Brera.

 Espone con successo nelle più importanti gallerie di Brescia, presentata dal grande regista Achille Rizzi che la vorrebbe introdurre nel mondo artistico milanese, cosa che Maddalena rifiuta categoricamente in quanto l’aspetto commerciale dell’arte non la interessa minimamente.

Diventa Insegnante di Arte giovanissima vincendo  la cattedra di ruolo, ma la sua esuberante personalità unita ad un talento naturale la porta ad affermarsi successivamente come stimata stilista nel settore moda infantile, illustratrice professionista ed apprezzata Pittrice

Maddalena Franguelli ha esposto in molte residenze prestigiose dalla Villa Presidenziale del Gombo  a Pisa, alla Basilica di San Carlo a Milano, al Museo delle 1000 MIGLIA a Brescia, ha partecipato ad esposizioni internazionali  di Arte Contemporanea a Padova e a Cremona, per poi passare ai caratteristici atelier sul naviglio Grande di Milano dove per anni ha incontrato il suo pubblico, quello che le ha dato e le dà molta soddisfazione, che si commuove difronte alle sue tele, che la apprezza per quello che è: un’ artista a tutto tondo.

Dicono di me

“ E’ di Mada l’altra metà del cielo, quello più scintillante, misterioso, seducente, dove si muovono sinuose aggraziate sfuggenti donne, che recitano sull’imprevedibile palcoscenico della vita parti vecchie e nuove, improvvisando o ricalcando antichi copioni, con consumata maestria o deliziosa ingenuità, calde di avvolgenti colori, morbide e carnose, dai lunghi occhi obliqui, socchiusi su nascosti segreti o spalancati in subitanee meraviglie, capaci di comunicare senza parole, sfidando chi le osserva a comprenderle, capirle, amarle forse.”
“…Entra con la sua tavolozza non soltanto ricca di colori, ma affinata e sensibilizzata attraverso un esercizio proficuo….Entra con l’eleganza grafica delle sue composizioni, con sintonia segno-colore che ben si inquadra in criteri, visioni e prospettive d’aggiornato linguaggio e di sana cultura.”
“Mada Franguelli non è mai uscita dall'arte, il suo habitat naturale. Arte come sensibilità palpabile, evento che si fa, vita vissuta, prodotto e soddisfazione, spirito e sostanza. Il curriculum di Mada Franguelli passa da tappe fondamentali, diplomata all'Accademia di Brera, abilitata nell'insegnamento della Storia dell'Arte, firma internazionale nel settore della fashion moda, navigando sotto traccia, molto conosciuta, dunque, nel pianeta della creazione artistica nelle grandi scuole e fiere internazionali, invece sfuggente nel marasma, ormai, delle mostre di pittura della città e della provincia, in cui si alternano dilettantismi stucchevoli e poche sorprese convincenti… Il colore di Maddalena Franguelli si identifica con la sua personalità e ragiona, insistentemente ma lievemente, su un tracciato di barocco nobile, su una curva, su un movimento carezzevole che segna il confine tra una figurazione picassiana e una tentazione mai sopita verso una dolce astrazione. Senza lasciare indietro, l'idea e la rappresentazione della terra, quella bisognosa di cielo e di campi, reale mediazione tra la libera interpretazione creativa e la regola morale.”
Prof. Tonino Zana
Giornalista del Giornale di Brescia